Ein Mann vor einem ABT e-Transporter 6.1.
1,2

Servizio

Garanzia, accessori e manutenzione della batteria ad alto voltaggio: i servizi per il vostro veicolo elettrico

Garanzia, accessori e manutenzione della batteria ad alto voltaggio: i servizi per il vostro veicolo elettrico

Servizio per il vostro veicolo elettrico

Con i nostri servizi personalizzati per il vostro veicolo elettrico siete sulla buona strada. Scoprite qui tutto quello che c’è da sapere sul servizio Volkswagen Veicoli Commerciali per i veicoli elettrici e i modelli ibridi, come intervalli di ispezione, accessori e molto altro ancora.

Un meccanico in piedi accanto a un Volkswagen Multivan eHybrid sollevato.

Manutenzione e ispezione

Quand’è il momento di effettuare nuovamente la manutenzione del mio veicolo elettrico? La risposta a questa domanda è più semplice per i veicoli elettrici che per quelli con motore a combustione. Abbiamo preparato per voi un elenco con gli intervalli di manutenzione per i modelli elettrici di Volkswagen Veicoli Commerciali.

Un uomo è seduto sul sedile del conducente, accanto a un altro uomo. Entrambi guardano un cellulare.

La garanzia di mobilità

Anche se guidate un modello elettrico, potete naturalmente contare sui consueti servizi. Se, nonostante tutte le precauzioni, si verifica un guasto o un incidente, contribuiamo a garantirvi una mobilità costante: dal servizio di rimorchio alla messa a disposizione di un veicolo sostitutivo, fino alla copertura dei costi di eventuali pernottamenti in hotel.

Un tecnico con un tablet è in piedi davanti all’e-Crafter collegato a una stazione di ricarica.

Garanzie Volkswagen Veicoli Commerciali

Con un veicolo commerciale Volkswagen, puntate su una qualità elevata. Ne siamo talmente convinti che vi offriamo una serie di prestazioni di garanzia complete: dalla garanzia del costruttore alla nostra estensione della garanzia, fino alla garanzia contro la corrosione passante. Perché lo sappiamo: le vostre esigenze sono elevate tanto quanto le nostre.

Batteria ad alto voltaggio: consigli per la manutenzione e per una maggiore autonomia

I motori elettrici hanno una struttura piuttosto semplice e i singoli componenti non necessitano praticamente di alcuna manutenzione. Non ci sono componenti soggetti a usura, come cambi manuali o cinghie dentate. I veicoli elettrici sono progettati per durare a lungo. Quando si parla della durata di vita del veicolo, l’attenzione dei potenziali acquirenti si concentra su una domanda: quanto dura in realtà la batteria ad alto voltaggio?

La maggior parte dei veicoli elettrici funziona con batterie agli ioni di litio perché queste hanno una densità energetica e di potenza elevata. Inoltre, non necessitano di manutenzione, hanno un’elevata stabilità di ciclo e un autoscaricamento ridotto.

Come ogni cosa a questo mondo, però, anche le batterie agli ioni di litio sono soggette a un processo naturale di invecchiamento e di usura. Con il passare degli anni, è inevitabile che la loro capacità si riduca, con conseguenti perdite in termini di autonomia.

Tuttavia, una gestione corretta può contribuire in maniera decisiva a conservare la capacità utilizzabile della batteria ad alto voltaggio. Pertanto, abbiamo raccolto per voi alcuni consigli utili per la manutenzione della batteria ad alto voltaggio del vostro veicolo elettrico. In questo modo, potrete assicurare alla vostra Volkswagen un’autonomia maggiore e preservare a lungo il suo valore.

Una seconda vita per le batterie usate

Schaubild Wiederverwertung eines Elektrofahrzeug-Akkus.

Accelerazioni, ricariche presso stazioni di ricarica rapida o alternanza tra estate e inverno mettono a dura prova le batterie dei veicoli elettrici che operano così in condizioni estreme. Con il passare degli anni, questi fattori si fanno sentire riducendo l’autonomia, l’accelerazione e la potenza di ricarica del veicolo. Dopo essere state utilizzate nei veicoli elettrici, però, le batterie dispongono ancora di una potenza più che sufficiente per essere rimesse in forma e vivere una seconda vita. Oppure possono essere riciclate, recuperando e riutilizzando le loro preziose materie prime. Qui potete scoprire tutto sugli approcci per il riutilizzo, sulle possibilità d’impiego in caso di seconda vita, sulla rigenerazione e sul riciclaggio delle batterie.

  • Approcci per il riutilizzo delle batterie

    Gestire già oggi la domanda di domani

    Poiché il prolungamento della vita utile delle batterie svolge un ruolo centrale nella strategia del gruppo Volkswagen, si stanno adottando vari approcci per testare ulteriori possibilità di impiego delle batterie dopo l’utilizzo iniziale. Il riutilizzo al di fuori dei veicoli elettrici e il riciclaggio delle batterie agli ioni di litio sono due approcci ragionevoli dal punto di vista ecologico. Perché, con l’aumento dei veicoli elettrici, anche il fabbisogno globale di batterie è in crescita. E con esso la domanda di materie prime necessarie per la produzione di batterie, come litio, cobalto e nichel. Un ottimo motivo, dunque, per dedicarsi attivamente al riutilizzo e al riciclaggio delle batterie agli ioni di litio dismesse.

  • Possibilità d’impiego delle batterie «second life»

    Regaliamo una seconda vita alle batterie

    Dopo l’impiego nei veicoli elettrici, la potenza dell’accumulatore di corrente delle batterie è ancora più che sufficiente per altre applicazioni. Si cercano dunque altre possibilità d’impiego meno impegnative per le quali la capacità ridotta non costituisca un ostacolo. Quando non sono più in grado di svolgere la propria funzione, le batterie agli ioni di litio dei veicoli possono essere utilizzate, ad esempio, per immagazzinare energie rinnovabili. Oppure come «battery farm» nell’industria o come batterie per impianti fotovoltaici domestici. In questo modo, le batterie delle auto elettriche vengono riciclate solo dopo diversi anni di utilizzo «second life».

  • Riutilizzo presso Volkswagen

    Prolungamento della vita utile

    Nell’intero gruppo Volkswagen si stanno portando avanti vari progetti di grandi sistemi di accumulo «second life» in cui numerosi accumulatori di corrente usati vengono uniti per dar vita a batterie enormi, sia negli stabilimenti del gruppo Volkswagen che in progetti di collaborazione con società di distribuzione e città. Tali impieghi permettono dunque di prolungarne la vita utile. L’obiettivo, oltre a un processo di riciclaggio ottimale, è innanzitutto il prolungamento della vita utile. Le batterie vengono in primo luogo riparate o condizionate, oppure destinate a progetti «second life» per un riutilizzo completo, e solo successivamente riciclate.

  • Rigenerazione

    Ecco come viene data nuova vita alle batterie

    Oltre all’utilizzo «second life» delle batterie, ovvero al loro riutilizzo al di fuori del veicolo, il gruppo Volkswagen punta anche sulla rigenerazione. Questa applicazione prevede la sostituzione di singoli componenti delle batterie agli ioni di litio usate per prepararle al riutilizzo sui veicoli elettrici. In alternativa, anche in questo caso le batterie possono essere disassemblate in singoli moduli per poterle poi reimpiegare in accumulatori stazionari.

  • Riciclaggio delle batterie

    Come recuperiamo preziose materie prime

    Prima o poi, dopo il loro impiego tutte le batterie usate all’interno del gruppo sono destinate al riciclaggio. In collaborazione con vari partner di riciclaggio, il gruppo Volkswagen ha istituito un processo di riciclaggio efficace e sicuro su tutti i mercati. Gli accumulatori di corrente vengono smontati, scomposti in piccole parti e condizionati. Tale processo consente di recuperare grandi quantità di preziose materie prime come nichel, rame e cobalto che, a loro volta, possono essere riutilizzate, ad esempio, per la produzione di nuove celle. Un contributo importante per un futuro della mobilità sostenibile. Perché un riciclaggio efficace preserva le risorse più preziose necessarie per la fabbricazione delle batterie.

Semplicemente elettrizzante:
la batteria agli ioni di litio

Una batteria agli ioni di litio è sempre costituita da quattro componenti: anodo, catodo, separatore ed elettrolita. Durante la ricarica, gli ioni di litio si trasferiscono dal catodo all’anodo dove vengono immagazzinati. L’energia elettrica proveniente dalla rete viene trasformata in energia chimica. Durante il processo di scarica, ad esempio per azionare il motore elettrico, avviene il contrario: gli ioni di litio si ritrasferiscono dall’anodo al catodo e ritrasformano l’energia chimica in energia elettrica.

Per produrre le celle delle batterie agli ioni di litio sono necessarie cinque materie prime principali: una combinazione di cobalto, nichel e manganese per il catodo (per immagazzinare il portatore di carica, ovvero il litio, attraverso la struttura), la grafite per l’anodo e, naturalmente, il litio contenuto nell’elettrolita.

1 Anodo
2 Catodo
3 separatore
4 Elettrolita
5 Ricarica
6 Scarico

Approvvigionamento delle risorse, sfide e misure del gruppo Volkswagen

L’estrazione delle materie prime necessarie alla produzione di veicoli influisce generalmente sugli ecosistemi esistenti, con conseguenze per le persone e per l’ambiente. Di questo ne siamo consapevoli. Pertanto, i nostri fornitori diretti sono contrattualmente tenuti a rispettare elevati standard ambientali e sociali secondo un Code of ConductOpens an external link, in particolare per bandire qualsiasi violazione dei diritti umani dalla loro catena di fornitura. Abbiamo riassunto qui le misure concrete che stiamo adottando a tale scopo, il modo in cui stiamo procedendo nell’approvvigionamento delle risorse e le sfide da superare.

Potrebbe interessarvi anche questo: 

A casa e in viaggio: ricaricare il vostro veicolo elettrico è semplicissimo

Chi cerca trova: il vostro partner Volkswagen Veicoli Commerciali