Pat Burgener fa snowboard in montagna.

Essere liberi

28/03/2024

La star dello snowboard Pat Burgener è alla ricerca della libertà assoluta. L’atleta e musicista di Losanna ci rivela dove la trova e che ruolo svolge il suo ID. Buzz in tal senso.

Testo Reto Neyerlin
Foto Etienne Claret

C’è una parola che ricorre in continuazione parlando con Pat Burgener: libertà.

Quando esce da un rifugio solitario al mattino presto, accolto dai primi raggi di sole che filtrano da dietro le cime. Quando fissa lo snowboard ai piedi, davanti a sé i pendii immacolati di neve fresca su cui sarà il primo a lasciare le sue tracce. Per lui è questa la libertà.

O quando si trova sopra l’half-pipe, si lancia con coraggio, prende subito velocità, si spinge verso le pareti ripide e vola in aria per metri. Quando con una mano afferra lo snowboard e ruota più volte su se stesso. Libertà.

Voglio vivere avventure, fare nuove esperienze e mettere alla prova i miei limiti.
Pat Burgener
Pat Burgener cammina su una montagna con lo snowboard in mano

Il professionista dello snowboard di Losanna, che dal 2011 è membro della nazionale svizzera, ha già raggiunto tanti obiettivi nella sua ricerca della libertà. Ha preso parte ai giochi olimpici invernali nel 2018 e nel 2022, ha vinto due volte la medaglia di bronzo nell’half-pipe ai mondiali ed è salito sul podio diverse volte nella coppa del mondo. «Dietro questi successi si celano naturalmente moltissimo lavoro e costanza», ha sottolineato il 29enne. «Ma per me, prima di tutto, è importante vivere avventure, fare nuove esperienze e mettere costantemente alla prova i miei limiti. Appunto, essere libero!».

Alla ricerca della libertà assoluta

--:--

Per lui libertà significa anche andare ovunque voglia con il suo fedele compagno di viaggio, l’ID. Buzz. Il van completamente elettrico di Volkswagen Veicoli Commerciali è molto più di un semplice mezzo di trasporto. È una camera d’hotel mobile, un ufficio su quattro ruote e un guardaroba. «Grazie all’ID. Buzz non ho bisogno di fare programmi in grande stile. Se mi piace un posto, parcheggio il veicolo e dormo a bordo. Per me questa è libertà totale».

Pat Burgener è in piedi con il suo snowboard in mano e sorride alla telecamera
Pat Burgener è in piedi con il suo snowboard davanti al suo ID.Buzz.
Più di una semplice auto: per Pat Burgener l’ID. Buzz è anche una camera d’hotel mobile, un ufficio, una sala prove e un guardaroba. «In più è semplicemente fantastico da guidare.»
ID di Pat Burgener. Buzz guida lungo una strada

Pat Burgener guida il suo ID. Buzz da un anno e mezzo, periodo in cui ha percorso circa 45 000 chilometri. «Guidarlo è fantastico: l’ID. Buzz è estremamente maneggevole, grazie al motore elettrico ha un’accelerazione incredibile e a bordo è sempre molto silenzioso». Diverse volte ha percorso senza problemi anche lunghi tragitti: ad esempio l’estate scorsa lo ha usato per raggiungere il Volkswagen Bus Festival di Hannover, dove ha stupito il pubblico con la sua esibizione sul palco principale. Infatti, anche nella sua seconda grande passione, la musica, può vantare un notevole successo.

Pat Burgener fa un salto con lo snowboard

Dal 22 maggio Pat Burgener sarà impegnato in una grande tournée europea con la band australiana «Sons Of The East». Le date del tour sono consultabili su patburgener.comOpens an external link.

Potrebbe interessarti anche questo:

La più grande consegna al mondo di ID. Buzz Cargo al leader del solare Helion

V-ZUG punta sull’ID. Buzz Cargo: la flotta cult blu diventa elettrica 

Il van elettrico in viaggio con gli elettricisti

Potrebbe interessarti anche questo: