Immagine di un lago glaciale
Viaggi e lifestyle

Viaggio alla scoperta della Svizzera centrale: un’avventura a bordo del van da campeggio

Viaggi e lifestyle

Viaggio alla scoperta della Svizzera centrale: un’avventura a bordo del van da campeggio

18/07/2023

Unisciti a noi in un fantastico viaggio attraverso i paesaggi mozzafiato della Svizzera centrale, lontano dai sentieri più battuti. Ti portiamo con noi in un viaggio on the road a bordo del van da campeggio, pronti a partire alla scoperta degli incantevoli campeggi di Lucerna, Linthal, Steinen e Weggis. Ci immergeremo nel carattere autentico di questi luoghi, tra campeggi idillici e paesaggi mozzafiato. Insieme andremo alla scoperta dell’anima della Svizzera in un viaggio davvero speciale all’insegna dell’autenticità, dell’ospitalità, del profondo radicamento al territorio e con un pizzico di avventura.

1° giorno: arrivo in paradiso sul Lago dei Quattro Cantoni

Finalmente ci siamo: inizia il nostro viaggio nella Svizzera centrale a bordo del van da campeggio!

Raggiungiamo già la nostra prima meta poco dopo la partenza. Da Lucerna infatti, «Chéschtenebaum», come viene chiamato in dialetto, è raggiungibile in pochi minuti. La località deve il suo nome a un imponente castagno che è sempre stato simbolo e punto di riferimento per gli abitanti. Qui si trova anche il camp «Biohof mit See- und Bergblick», la destinazione perfetta per chi decide di partire dopo il lavoro, senza fretta né code. Festeggiamo la partenza liscia come l’olio con una nuotata nel lago (splendida zona balneare a soli 200 metri dal camp), seguita da una piacevole grigliata con vista sul Lago dei Quattro Cantoni.

Un bus da campeggio VW si trova accanto a un fuoco
Camp «Biohof mit See- und Bergblick»
Immagine del Passo del Klausen
Passo del Klausen

2° giorno: alla scoperta del passo del Klausen

Dopo una nottata rigenerante, partiamo già alle 8 immersi in una meravigliosa atmosfera mattutina. Il nostro itinerario ci porta lungo il Lago dei Quattro Cantoni, fino a svoltare in direzione del passo del Klausen, una vera perla tra i passi di montagna della Svizzera. Dalla strada, che corre in parte direttamente lungo pareti rocciose, si può godere di una vista incredibile sulla valle profonda, ricca di cascate e gole.

Ci fermiamo per una breve escursione (ca. 45 minuti per ogni sentiero) al Gletscherseeli, situato a un’altitudine di 2098 m. Sulle rive del lago ci attendono blocchi di ghiaccio galleggianti: una vera e propria attrazione. Una volta tornati al van, ripartiamo verso la nostra prossima tappa: Urnerboden, un’idilliaca alta valle che ci lascia subito incantati. I prati lussureggianti e il suono dei campanacci delle più grandi Alpi svizzere rendono questa location ideale per un picnic. Dopo esserci rifocillati, ci dirigiamo verso Linthal. Direttamente sulla strada del passo, presso quello che una volta era il ristorante «Bergli» ci viene consigliato di fare un’escursione alla cascata Berglistüber. In soli dieci minuti siamo arrivati: un vero e proprio spettacolo della natura! Un’enorme cortina d’acqua che precipita in profondità. A proprio rischio e pericolo, è possibile anche passare dietro la cascata.

Dopo la passeggiata, ripartiamo verso la meta del giorno. Raggiungiamo il camp «Bergjuwel» a Linthal, nella fattoria più alta della regione. Roger, il gestore, ci dà il benvenuto e ci fa sentire subito a nostro agio.

3° giorno: prelibatezze e perle sul lago di Sihl

La giornata inizia con una piacevole colazione al campeggio. E non sarebbe potuta iniziare meglio di così: giochiamo a giochi da tavolo, sorseggiamo un caffè e ci godiamo i raggi del sole, senza alcuna fretta. Subito dopo facciamo una piccola deviazione nell’Oberseetal, dove ci concediamo un delizioso pranzo nel ristorante alpino Aeschen, che ci delizia con i migliori Wienerli accompagnati da una squisita insalata di patate.

Il nostro percorso prosegue in direzione del lago di Zurigo, passando per il Sattelegg. Trascorriamo la giornata e il pomeriggio sul lago di Sihl e ci godiamo lo stabilimento Sihlseebadi tra una nuotata e l’altra. In serata partiamo in direzione del camp «Bergblick» a Steinen, presso Svitto. Lì sfrutteremo gli ultimi momenti di luce per allestire il nostro campo. Sfiniti, ma felicissimi, cadiamo in un sonno profondo.

Immagine del lago Sihl al buio
Lago di Sihl
Il bus del campeggio è parcheggiato davanti al campeggio Bergblick.
Camp «Bergblick»

4° giorno: tra miti solenni e una calorosa ospitalità

La mattina dopo apriamo la nostra tenda da tetto e siamo sopraffatti dalla bellezza del campo «Bergblick»: un paesaggio leggendario che si staglia in tutto il suo splendore! Il nome del campo gli rende assolutamente giustizia. Dopo il caloroso benvenuto dei nostri padroni di casa, Silvia e Sepp, trascorriamo la mattinata con un’incredibile escursione sul Wildspitz. Il pranzo ci aspetta a 15 minuti da Wildspitz, sul crinale successivo, presso la meravigliosa postazione barbecue «Gruebi-Langmatt».

Pieni di incredibili ricordi torniamo al campo, dove ci riposiamo all’ombra e ci godiamo il caldo. Leggiamo, ci rilassiamo e rigeneriamo l’anima. Nel tardo pomeriggio partiamo per il campeggio successivo, a Weggis. Il camp «Zwischä See und hechä Bärgä» ci accoglie con una splendida vista e Florian, il gestore, ci dà il benvenuto insieme alla sua famiglia.

5° giorno: conclusione rilassata a Weggis e termine di un viaggio indimenticabile

A Weggis ci prendiamo un po’ di tempo per riposarci e goderci l’ultimo giorno del nostro viaggio on the road. Nonostante qualche goccia di pioggia ad accompagnare la nostra giornata, ci godiamo la vista spettacolare sul Lago dei Quattro Cantoni. Trascorriamo il tempo sul van, leggiamo, cuciniamo e concludiamo lentamente il viaggio. Dopo aver preparato le valigie, saliamo sul van e ripartiamo sulla via di casa.

Il verdetto sull’itinerario nella Svizzera centrale non ha bisogno di grandi riflessioni: abbiamo scoperto con occhi nuovi la nostra patria ed esplorato piccole località dal fascino immenso. La varietà dei paesaggi, la calorosa ospitalità e le indimenticabili esperienze immersi nella natura ci hanno profondamente commosso. Questo viaggio sul van da campeggio rimarrà nei nostri ricordi a lungo.

Una donna si concede un po' di riposo nel bus VW

Potresti anche essere interessato a:

Sul trattore a Monte San Vito, sugli ulivi a Tortoreto

Potresti anche essere interessato a: