L'uomo carica il Caddy con la spesa

Insieme nella quotidianità

Insieme nella quotidianità

La nuovissima generazione del Volkswagen Caddy è pronta ad affrontare tutte le sfide della quotidianità. Anche la famiglia Keller non vede l’ora di scoprirlo durante i TestDays di 24 ore. Mamma Carla (35) ha prenotato il van compatto nonché campione di versatilità per rendere ancora più indimenticabile la sua gita in famiglia.

Suo marito Pascal (37) ha l’onore di ritirare il veicolo, che si contraddistingue per il frontale vistoso con fari a LED e paraurti dalla struttura a nido d’ape. Carla oggi deve andare al lavoro mentre Pascal, come ogni venerdì, si occupa delle faccende domestiche.

Già a colazione i figli Valentina (6) e Luca (9) non stanno più nella pelle: «Perché per una volta non vieni a prenderci a scuola, visto che oggi abbiamo un’auto così bella?», domanda Luca. «Lo spazio di certo non manca sul Caddy, nonostante le borse della spesa», risponde papà, «ma un tratto così breve potete farlo a piedi». Pascal preferisce usare il tempo per smaltire gli imballaggi vuoti e fare gli acquisti per il fine settimana. In questo modo può mettere alla prova il Caddy con le pratiche porte scorrevoli e i numerosi sistemi di sicurezza e assistenza. Arrivato al centro commerciale Wynecenter, per prima cosa Pascal testa la telecamera di retromarcia e il Rear Traffic Alert e ne rimane entusiasta. Una volta a casa, scarica le borse della spesa dal bagagliaio con una capacità massima di 3300 litri e prepara il pranzo.

Due bambini fanno colazione mentre i genitori si preparano per la vita quotidiana.

Tornati da scuola, Valentina e Luca giocano a calcio davanti a casa. Luca è un grande appassionato di calcio e usa il portellone aperto del Caddy come porta. Non appena il padre se ne accorge, invita i bambini a fare attenzione e sorride divertito. Dopotutto sa che il pratico tuttofare per fortuna è molto robusto ed è pronto anche per queste sfide.

Dopo pranzo si va al campo da calcio per l’allenamento e Pascal è talmente colpito dagli assistenti intelligenti di Volkswagen da spiegarli anche ai suoi figli. «Quando inserisco la retromarcia, il Caddy mi avvisa se sta arrivando un’auto», dice orgoglioso. Luca, amante della tecnologia, è impressionato e vuole saperne di più sui display e schermate. «Posso disporli come più mi piace usando il volante multifunzionale. E su questo schermo grande posso regolare il climatizzatore e le funzioni multimediali», rivela il papà. La figlia Valentina risponde un po’ civettuola: «Mi sembra facile proprio come sul tablet!»

Una famiglia cammina davanti al Caddy

Dopo l’allenamento mamma Carla aspetta a casa il trio. Ha finito prima di lavorare e ha già preparato tutto per la gita insieme in campagna. Già dopo pochissimi chilometri al volante afferma soddisfatta: «Il Caddy è molto silenzioso e piacevole da guidare, anche la visibilità è ottima». Purtroppo, il luogo prescelto è occupato. «Pazienza, con il sistema di navigazione possiamo cercare un altro posticino carino», dice Pascal con tono tranquillizzante. In un attimo trovano infatti una bella alternativa. E nel tragitto verso la seconda destinazione Luca scova persino una presa USB nella console centrale per caricare il suo tablet. «Wow!», esclama entusiasta.

Dopo uno spuntino sfizioso i Keller fanno ancora qualche partita a Kubb e riprendono la strada di casa dopo una bella giornata ricca di emozioni. Papà Pascal si volta verso i sedili posteriori: «Che bello bambini, grazie al grande tetto panoramico potete persino guardare le nuvole». Magari un’altra volta, perché Valentina e Luca stanno per addormentarsi e sognare altre indimenticabili avventure a bordo di un VW Caddy.

Una famiglia sta facendo un picnic e una ragazza corre verso di loro.