Transporter per cavalli laterale dalla parte anteriore accanto ad esso cavalli in un pascolo

L’uomo che sussurrava ai cavalli – trasporto di animali con il Transporter

L’uomo che sussurrava ai cavalli – trasporto di animali con il Transporter

Il lavoro di Gabriel Grunder consiste nel trasportare i cavalli di altre persone, con un Transporter appositamente convertito di Volkswagen Veicoli Commerciali. Nel suo lavoro, l’argoviese è posto sempre di fronte a nuove sfide dai clienti a quattro zampe.

Testo e foto di Dominique Zahnd

La casa di Gabriel Grunder è la strada. Per anni ha lavorato come camionista trasportando per tutta Europa le merci più svariate. A Brugg (AG), come conducente di autopostali, ha portato ogni giorno i suoi passeggeri a destinazione in tutta sicurezza.

Adesso trasporta animali. A ispirarlo è stato il suo cavallo Caruso. L’esemplare di ormai otto anni di razza Franches-Montagnes si lascia convincere a salire su un rimorchio solo con molta pazienza. Per fortuna Gabriel Grunder ha il dono di calmare facilmente gli animali e di trasmettere loro sicurezza. Dal 2015 sfrutta professionalmente questo talento insieme alla passione per la guida di veicoli nella sua azienda «Caruso Pferdetransport».

Un Transporter su misura

La maggior parte degli incarichi li svolge con un Transporter completamente ricostruito da zero da diversi partner sulla base di suoi progetti, tranne la cabina di traino originale, che proviene dallo stabilimento Volkswagen Veicoli Commerciali in Polonia. Il telaio è realizzato in alluminio, mentre un secondo asse posteriore assicura una maggiore stabilità. Le dimensioni esterne del Transporter corrispondono a ben 6,7 metri in lunghezza e 2,35 metri in larghezza.

Per facilitare l’accesso ai cavalli, la rampa di carico è rivestita con un materiale antiscivolo. Grazie al tetto alto, i quadrupedi si godono un viaggio rilassato con ampio spazio per la testa, e per di più la struttura è anche ventilata e isolata. I finestrini laterali sono leggermente oscurati assicurando una luce piacevole che non disturba gli occhi sensibili degli animali. Sono proprio dettagli come questi che dimostrano quanto Gabriel Grunder conosca bene le esigenze dei suoi passeggeri.

Gabriel Grunders conduce un cavallo fuori dal trasportatore
Gabriel Grunder appende una rete piena di fieno all'interno del furgone.

Spesso porta i cavalli in una nuova scuderia, in una pensione o alla clinica veterinaria a causa di coliche o lesioni da pascolo. «A volte però trasporto anche asini, pecore, lama e maiali», racconta il conducente di animali. Oggi il suo lavoro lo porta al Föhrenhof di Endingen (AG).

Prima di partire da Schinznach, dov’è stazionato il Transporter, Gabriel Grunder controlla ancora una volta il veicolo, come un pilota che passa in rassegna la sua checklist prima del decollo. Spunta tutto, punto per punto, dalla batteria all’olio. Segue poi un controllo visivo degli interni, già puliti e ricoperti di strame. Per l’alimentazione del passeggero a quattro zampe durante il viaggio ha appeso una rete piena di fieno fresco. Anche gli snack di ricompensa e l’acqua non possono mancare.

Quando scende dal Transporter al Föhrenhof viene subito circondato da un branco di cani. La responsabile dell’azienda Karin Keller si avvicina di corsa e lo saluta calorosamente. Nel frattempo sua nipote Lynn, che qui sta imparando ad andare a cavallo, prende Cordial dalla stalla. Per il Franches-Montagnes oggi è prevista una visita dal maniscalco.

Interni videosorvegliati

Il cavallo si fa condurre nel Transporter aperto senza lamentarsi. Non è sempre così: «Una volta la procedura di caricamento è durata ben 4 ore e mezza, ma per fortuna questa è l’eccezione», afferma Grunder. Dopo aver legato Cordial in modo sicuro, Lynn gli allunga una mela come ricompensa. Il conducente chiude la rampa di carico, si siede dietro al volante e getta uno sguardo di controllo sul monitor accanto a lui. Grazie a una telecamera posta all’interno della cabina sa sempre cosa fa il cavallo.

Il tragitto fino al maniscalco dura solo una mezzora, ma Gabriel Grunder è comunque molto concentrato. «Mi assumo la mia responsabilità molto seriamente», afferma. «Il benessere dell’animale ha sempre la massima priorità». Offrire ai cavalli dei suoi clienti il massimo comfort possibile è per lui fondamentale. E in questo rientra anche uno stile di guida tranquillo ad una velocità adeguata.

Il cavallo in costruzione è visibile attraverso un monitor
Gabriel Grunder

Spesso accetta anche incarichi che lo portano oltre i confini nazionali: ad Amburgo, Parigi, Milano o Maiorca. Tutto deve svolgersi alla perfezione, a partire dai documenti di trasporto compilati correttamente per la dogana fino al percorso pianificato nel dettaglio. «Il viaggio di andata e ritorno a e da Palma di Maiorca dura una settimana», racconta. Poiché i cavalli hanno bisogno di fare spesso una pausa, le soste per il pascolo e in stalla vengono definite in anticipo.

Se si osservano la cura e l’attenzione con cui Gabriel Grunder tratta i suoi passeggeri a quattro zampe, si capisce subito quanto la sua professione gli stia a cuore. Ed ecco perché, su base volontaria, si occupa anche di iniziative per la protezione degli animali, trasportando cavalli trascurati e duramente colpiti dal destino verso un futuro migliore.

Breve apparizione in televisione

Negli ultimi due anni il suo Transporter ha percorso più di 130 000 chilometri. Grazie a un buon passaparola, la notorietà di «Caruso-Pferdetransport» continua a crescere. Alla sua fama ha contribuito anche un’apparizione televisiva. In primavera è stato contattato dal team di produzione della trasmissione «Bauer, ledig, sucht …» (Il contadino cerca moglie). Una candidata si è rifiutata di trascorrere una settimana galante in fattoria senza i suoi due destrieri e così Gabriel Grunder ha preso il suo posto.

Nel frattempo Cordial ha ultimato la sua pedicure e trotta ferrato a nuovo verso il Transporter. Anche il viaggio di ritorno procede senza intoppi. Quando il portellone del Transporter si abbassa una volta arrivati al Föhrenhof, il cavallo nitrisce trepidante. Si è accorto che la piccola Lynn, di 9 anni, sta aspettando il suo migliore amico a quattro zampe con un’altra mela in mano.

Conversione su misura

Ciascun settore esige requisiti diversi per i propri veicoli commerciali. Installatori di impianti sanitari ed elettricisti necessitano di un’officina mobile, un’impresa edile ha bisogno invece di un cassone ribaltabile su tre lati. I 27 partner svizzeri che si occupano della conversione di veicoli commerciali Volkswagen possono aiutare ad individuare il modello più adatto a ciascuna azienda (si veda il link). «Hanno accesso ad un configuratore di sovrastrutture esclusivo», afferma Martin Buchser, Conversion Manager Volkswagen Veicoli Commerciali presso AMAG Import SA. I più richiesti sono i pianali in alluminio, le sovrastrutture a cassone e gli allestimenti interni. Ma ci sono anche partner specializzati in barre sul tetto, spostamento del pedale dell’acceleratore, accessi facilitati o ampliamento di veicoli di pronto intervento.

Veicolo da trasporto cavalli Caruso visibile da davanti a destra e a sinistra, cavalli in un prato.